La Roma vince ed esce ad un passo dall’impresa

La Roma è stata semplicemente commovente durante la partita contro il Liverpool. I giallorossi ci HANNO provaTo in tutti i modi, vincendo 4-2 , ma questo non è bastato per passare il turno.

Durante i minuti di recupero è arrivato il gol del 4 a 2 di Nainggolan ma poi non c’è stato il tempo di rimettere la palla al centro per un ultimo sussulto, ma solo per il meraviglioso, meritato applauso del pubblico.

Un finale struggente che ripaga della delusione per un sogno di fatto sfumato dopo 9 minuti.

In una partita in cui non era possibile commettere errori, ne basta uno, terrificante, determinante, dopo appena nove minuti: una palla persa da Nainggolan a metà campo la quale viene tramutata subito in gol per i Reds.

La vittoria col Liverpool chiude una bellissima avventura, in cui una squadra con troppa poca esperienza internazionale e tutto sommato anche molta poca storia, si è battuta e ha superato grandissimi avversari: dal Chelsea all’Atletico Madrid, dal Barcellona al Liverpool. 

Prendere gol dal Liverpool significava compromettere quasi subito le speranze di vincere col risultato giusto, e la partita tutto sommato è girata intorno ai primi due gol incassati dalla Roma. Il primo tra l’altro su un brutto errore di Nainggolan, ma anche abbastanza comprensibile considerato lo stato di tensione e il pallone che in certe partite ti brucia tra i piedi.

La Roma ha dovuto risalire una china troppo alta, fermandosi a poco dalla vetta. Sarebbe bastato un altro gol per andare almeno ai supplementari, ma sarebbe stato tutto sommato anche chiedere troppo a una partita che il Liverpool nella sostanza ha sempre controllato senza troppi rischi.

Articolo di Francesca Ciucci e Roberta Della Vecchia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*